Sale Private

Prenota la visita alle "stanze private" del castello per scoprire e capire meglio la vita dei nobili di un tempo.

Su richiesta è possibile visitare anche le camere da letto del castello dove sono conservati  oggetti d’uso quotidiano, cappelli, capi di abbigliamento, ombrelli e accessori vari; inoltre una raccolta di borsette composta da 29 esemplari, collocabili dalla fine del XVIII secolo fino agli anni ’40. 

 

Oppure l’ala est del Castello con altre due sale di rappresentanza realizzate alla fine del '700.

La prima sala con la "Caduta di Fetonte" affrescata nel periodo 1790-95 da Davide Rossi (1744-1820) e Gaetano Costalonga (1726-1816). La seconda, adibita a sala da pranzo, con mobili ottocenteschi  con lo stemma della famiglia  Colleoni. Attigua la splendida antica cucina del Castello.

 

Richiedendo la visita al parco si puo' accedere anche a uno dei tre sotterranei realizzati da Francesco Porto nei primi decenni del XVI sec. per raggiungere più agevolmente le proprietà limitrofe. Mirabilmente conservatosi, al suo interno troviamo la ghiacciaia, una grande cisterna a forma sferica che serviva per la raccolta e conservazione del ghiaccio anche durante i mesi estivi; tre stanze, disposte a quarto di cerchio, fungevano da celle frigorifere per la conservazione di  salumi, carne, vini ecc. Sono costruzioni frequenti nel nostro territorio, così come in tutta Italia, con varie forme e tipologie; spesso se ne ignora l’esistenza ma esse hanno avuto un ruolo fondamentale nella raccolta e conservazione del ghiaccio naturale fino all’avvento dell’elettricità e dei frigoriferi. 

cameraletto

cameraletto

camera da letto

camera da letto

accessori da toilette

accessori da toilette

la sala da pranzo

la sala da pranzo

La caduta di Fetonte

La caduta di Fetonte

Sfoglia la gallery »
Condividi